Sapere di essere autistico da adulto: ecco i 5 aspetti positivi

Dopo numerose diagnosi fatte a persone di età superiore ai 18 anni, abbiamo messo insieme 5 punti che sono stati sottolineati da molti dopo aver ricevuto la diagnosi. La maggior parte delle persone adulte che si recano in centri specializzati per intraprendere un percorso diagnostico, ci arrivano dopo molto tempo passato a farsi domande e non ricevere risposte. Nel momento in cui ricevono la diagnosi, le reazioni possono essere diverse, ma molto spesso l’essere sollevati accomuna la maggior parte degli utenti.adulto

Sapere di essere autistico da adulto: ecco i 5 aspetti positivi

Vediamo di seguito i 5 aspetti positivi dell’aver ricevuto la diagnosi di autismo da adulti.

Primo punto: maggiore conoscenza di se stessi

Sapere di essere autistico da adulto dopo anni di incomprensioni e diagnosi sbagliate, può dare alla persona l’occasione di conoscere meglio se stessa, amare se stessa ed essere più compresa dalle persone che la circondano.

Secondo punto: tutto finalmente ha senso.

Sapere di essere autistico da adulto fa si che ci si identifichi in una parola, “un’etichetta” che sembra essere sfuggita per tutta la vita, e aiuta a scrollarsi dalle spalle quel peso opprimente che soffocava.

Terzo punto: riuscire a vedere tutto, non solo i difetti.

Sapere di essere autistico da adulto aiuta a capire perchè ci si è sentiti sempre “fuori luogo” tra la gente neurotipica. Fa sentire come se ci si riconoscesse per la prima volta.

Quarto punto: è ok essere se stessi.

Sapere di essere autistico da adulto aiuta a realizzare che non bisogna più vivere seguendo le regole implicite del mondo dei neurotipici che non sono mai state comprese, ma si riesce finalmente a capire che non c’è niente di sbagliato nel modo in cui si pensa e si processano le informazioni. Si riesce a realizzare che non si è solo alieni che osservano il mondo degli umani, ma che c’è una ragione legittima per essere come si è.

autismoQuinto punto: sentirsi parte di una comunità

Sapere di essere autistico da adulto aiuta anche a capire che ci sono altre persone che vivono nella stessa condizione di vita, e questa è una chiave di volta. Sapere che non si è soli libera da un circolo di odio verso se stessi che è durato da tutta la vita.

Se ti sei sentito spesso fuori posto, incompreso e “alieno” non sei diverso, probabilmente hai solo bisogno di dare un nome alla tua condizione di vita.

 

Se hai bisogno di un percorso diagnostico puoi rivolgerti al nostro centro Punto Psicologico Autismo Bergamo, e troverai una risposta a tutte le tue domande.